1
Assiprofessioni
© 2018 Assiprofessioni 
Roberto Pisano intermediario assicurativo iscritto al RUI nella sez. A n. A000084026
P.I.  02782140921 - C.F. PSNRRT56T02B354P - PEC robertopisano@pec.it

16/11/2018, 19:12

colpa grave, specializzandi, assicurazione RC Professionale medici



I-MEDICI-SPECIALIZZANDI-DEVONO-ASSICURARE-LA-RESPONSABILITÀ-CIVILE-PROFESSIONALE?


 




Parlando con i miei clienti medici mi è capitatospesso - forse troppo spesso - di imbattermi nel luogo comune che il medicospecializzando sia coperto, dal punto di vista della responsabilitàprofessionale, dalla polizza assicurativa della scuola di specializzazione o daquella del reparto ove svolge il percorso di formazione specifica. 

 Niente di più sbagliato ed insidioso. Il medicospecializzando fa parte a pieno titolo dell’equipe medica ed è soggetto allestesse regole previste per i medici strutturati.  La colpa grave, che è la maggiore delleinsidie, non può essere coperta dalle strutture ospedaliere e, quando accertatacon sentenza della corte dei Conti, può comportare il dirittodell’amministrazione pubblica a rivalersi per il danno sofferto a causa, appunto,del comportamento gravemente colposo dell’operatore.

 Lospecializzando, addirittura, è esposto ad un maggiore rischio di colpa graveproprio in ragione della particolare formula che caratterizza la sua attività.Egli, infatti, opera in una situazione di autonomia vincolata alle direttivericevute dal proprio tutor ed alle norme che regolano lo status dispecializzando; è proprio la violazione di questo vincolo - più frequente diquanto si possa pensare - a costituire colpa grave.  
Qualche esempio: 
  • lo specializzando che, seppure in equipe, si trovacoinvolto nelle fasi terminali di un intervento chirurgico dopo che il tutor hagià lasciato la camera operatoria viola scientemente l’autonomia vincolata, conconseguente colpa grave;-         il medico specializzando che svolge turni diguardia in reparto in assenza del tutor (situazione assai comune, come miriferiscono tanti miei clienti), viola con colpa grave l’autonomia vincolata; 
  • il medico che, trascrivendo dati sotto dettatura diun suo superiore, omettesse di intervenire pur accorgendosi di un possibileerrore, è certamente gravemente colpevole delle possibili conseguenzedell’accaduto. 

 E’ sempre stata una buona regola di prudenza,dunque, anche per lo specializzando, prevedere una copertura assicurativaalmeno per la colpa grave. Oggi la legge Gelli (L. 8 marzo 2017 n. 24),sgombra definitivamente il campo dall’equivoco prevedendo espressamente che "ciascunesercente la professione sanitaria operante a qualunque titolo in strutturesanitarie o sociosanitarie pubbliche o private provvede alla stipula, con oneria proprio carico, di un’adeguata polizza di assicurazione per colpa grave". 

Roberto Pisano


1

indice degli articoli

Create a website